Cinque identità di Burial

Burial Dischi Disegnati

Burial su Dischi Disegnati

La musica di Burial mi riporta alle atmosfere drum n bass anni ’90, un suono urbano chee rappresentava il futuro. Un futuro cupo ma anche malinconico e intimista.

Burial ha sempre coltivato la sua immagine sulla sottrazione, facendo trapelare pochissime notize e immagini di sè. La mancanza di informazioni ha aumentato la curiosità e costruito il mito della sua identità.

Burial non è William Bevan, un ragazzotto della periferia inglese timido e appassionato di musica. Proprio no! Burial è Four Tet, nonostante lui smentisca categoriacamente. Burial è Kate moss, che stufa di musica indie pop inglese ha iniziato a produrre da sola elettronica dai ritmi spezzati. Burial è “DJ Billy The Dog”, il cagnolino prodigio che sta rivoluzionando la musica da club. Burial è Jim Morrison che come sappiamo non è mai morto e continua tuttora a fare musica.

I am Burial è il disegno #18 della rubrica Dischi Disegnati su Soundwall

Disegnato da Riccardo Moreschi il 192014.
Segui Dischi Disegnati su Google Plus

Dischi Disegnati racconta la musica elettronica con disegni, numeri, curiosità, info inutili: recensioni disegnate, remix a fumetti, infocomix musicali.

Lascia un commento