I numeri di James Holden

James Holden - The Inheritors su Dischi Disegnati

James Holden – The Inheritors

Lui è James Holden da 15 anni sulla scena musicale e appena uscito con un nuovo disco, “The Inheritors“.

Ho pensato di raccontare questo artista inglese, che ha studiato matematica all’Università di Oxford, con questo Disco Disegnato attraverso alcuni numeri:

19 come l’età in cui nel 1999 ha esordito con il singolo “Horizons” (INCredible).

15 come le tracce del suo ultimo disco “The Inheritors”, uscito a distanza di 7 anni dal capolavoro “The Idiots Are Winning”. “The Inheritors” è Disco dell’anno per Resident Advisor www.residentadvisor.net/feature.aspx?1972 e nelle classifiche di fine anno di tutti i siti/blog di elettronica e non solo (vedi alla voce Pitchfork).

15 come i musicisti della sua etichetta “Border community” fondata nel 2003: tra gli altri, Nathan Fake, Luke Abbott, Misstress Barbara, Margot, Fairmont.

5 come i capitoli della performance sulla coscienza di cui ha curato la musica (www.barbican.org.uk/consciousness). Questo è il video della performance di James Holden, Etienne Jaumet, Tom Page and Camilo Tirado su visual di R James Healy. Spegnete la luce, mettete le cuffie e perdetevi nella musica.

23 mila come i suoi follower su Twitter @mrjamesholden e i 52.000 di Facebook

Volete altre curiosità? Il titolo di The Inheritors è ispirato dall’omonimo romanzo del premio Nobel William Golding del 1955 ed è stato inciso con una serie di take live e un complicato sistema di sintetizzatori modulari che James ha studiato per anni. Chissà cosa ne direbbero i neandertaliani…

James Holden – The Inheritors è il disegno #6 della rubrica Dischi Disegnati su Soundwall
Il voto di Dischi Disegnati : 4,5/5
Disegnato da Riccardo Moreschi il 2013.
Segui Dischi Disegnati su Google Plus

Dischi Disegnati racconta la musica elettronica con disegni, numeri, curiosità, info inutili: recensioni disegnate, remix a fumetti, infocomix musicali.